Il virus letale Ebola non si ferma, Oms: siamo a 1.100 casi in Africa

ebola2

25 luglio – E’ di almeno 1.100 casi accertati e 660 decessi – 28 dei quali nel corso delle ultime 48 ore – il bilancio globale delle vittime dell’epidemia di virus Ebola scoppiata nell’Africa Occidentale: lo hanno reso noto fonti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La Guinea, focolaio dell’epidemia, non è più il Paese maggiormente colpito, sebbene sia quello che ha registrato più decessi (415 casi e 314 morti): il virus si è esteso soprattutto in Sierra Leone, con 454 casi accertati di cui 219 mortali, mentre in Liberia sono stati registrati 214 casi di cui 127 mortali.

Per il virus Ebola, identificato nel 1976 e che causa febbri emorragiche, non esiste attualmente alcun vaccino autorizzato: il tasso di mortalità è elevatissimo e può raggiungere il 90%.



   

 

 

1 Commento per “Il virus letale Ebola non si ferma, Oms: siamo a 1.100 casi in Africa”

  1. Dai dai che tra qualche mese arriverà anche in italia…..farà na bella strage e chi se ne fotte…Poi voglio vedere chi pagherà lo stipendi di quei 950 parassiti!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -