Duplice attentato nel nord della Nigeria, almeno 82 morti

 

24 luglio – Un duplice attentato nel nord della Nigeria ha causato almeno 82 morti. Obiettivo del primo ordigno, collocato in un’automobile, era Dahiru Bauchi. È rimasto illeso il religioso musulmano ostile al gruppo armato islamista Boko Haram. La seconda esplosione si è verificata vicino a un mercato e aveva come obiettivo il leader dell’opposizione Muhammadu Buhari, a capo di una giunta militare dal 1983 al 1985, anche lui rimasto illeso.

I due attentati sono avvenuti a distanza di qualche ora nella città di Kaduna, nel nord della Nigeria, a circa 200 chilometri dalla capitale Abuja.

Le modalità degli attacchi, ancora non rivendicati, sono tipiche di Boko Haram. Imposto dal governatore dello Stato il coprifuoco immediato di 24 ore nella città.

Il duplice attentato arriva a cento giorni dal rapimento da parte del gruppo armato islamista di oltre 200 ragazzine.

Una nuova mobilitazione c‘è stata ad Abuja al grido: ‘‘Ridateci le nostre ragazze.’‘ euronews

boko04

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -