Sisma l’Aquila: sindaco in sciopero della fame per la ricostruzione

sciopero-fame23 LUGLIO – Malore dopo 7 giorni di sciopero della fame per il sindaco di Villa Sant’Angelo (piccola cittadina abruzzese di circa 500 abitanti), Pierluigi Biondi, che ha scelto questa clamorosa forma di protesta per ottenere fondi e attenzione dal governo nazionale in favore della ricostruzione post-sisma del 6 aprile 2009.

Il primo cittadino ha accusato un calo di pressione nel pomeriggio e ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari presso il pronto soccorso dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Nessun problema ulteriore per Biondi che a questo giornale ha assicurato di stare bene.



   

 

 

1 Commento per “Sisma l’Aquila: sindaco in sciopero della fame per la ricostruzione”

  1. Importano migliaia di migranti ogni giorno per dargli una vita migliore intanto ci sono milioni d’italiani che vivono in condizioni pietose.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -