Londra ha perso le tracce di 175mila immigrati clandestini

rissa23 lug. – Anche il Regno Unito deve fare i conti con gli immigrati clandestini e ora il ministero dell’Interno deve ammettere che non si sa dove siano finite 175mila persone alle quali e’ stato negato un visto temporaneo o permanente per il regno di sua maesta’. Secondo quanto riportato dalla Bbc, gli investigatori del settore immigrazione, aiutati da alcune agenzie private che hanno preso in appalto il servizio, stanno anche portando a termine circa 3.500 casi a settimana, spesso rintracciando i clandestini, ma altrettanti nuovi casi si aggiungono alla lista nello stesso lasso di tempo.

Secondo quanto rivelato dall’emittente radiotelevisiva, circa 50mila persone non possono essere contattate in quanto sono venute a mancare le informazioni relative a residenza e numeri di telefono, oppure perche’ questi dati non erano stati inseriti correttamente nel sistema.
Ma e’ piu’ grande il gruppo di coloro, circa 122mila persone, che non sono rintracciabili perche’ i loro indirizzi dichiarati si sono poi rivelati falsi.

Sotto accusa anche i nuovi programmi informatici, costati diversi milioni di sterline, che si starebbero dimostrando inefficaci. Parlando con la Bbc, il sottosegretario all’Immigrazione, James Brokenshire, ha detto che “trasformare il nostro sistema di immigrazione richiedera’ del tempo, ma i nostri cambiamenti stanno costruendo un qualcosa che e’ giusto per i cittadini britannici e gli immigrati regolari e duro con quelli che commettono abusi e non rispettano le leggi”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -