Immigrati, convegno con la Boldrini: alternative alle carrette del mare

Condividi

 

boldrini

22 luglio – CONVEGNO – Prima di prendere il mare – Dal reinsediamento all’ammissione umanitaria
Evitare le morti nel Mediterraneo, offrendo a chi ha bisogno di protezione, alternative concrete alle carrette del mare. Questo il tema del convegno organizzato dalla Presidenza della Camera dei deputati, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, dal titolo “Prima di prendere il mare. Dal reinsediamento all’ammissione umanitaria”.

web tv Camera

Ne discuteranno, insieme con la Presidente Laura Boldrini, il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il Sottosegretario agli Esteri, Mario Giro, il Presidente della Commissione Diritti Umani del Senato, Luigi Manconi. Interverranno, inoltre, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Giuseppe De Giorgi, il delegato per il Sud Europa dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), Laurens Jolles e, in rappresentanza del Tavolo Asilo, Cristopher Hein, direttore del Consiglio Italiano Rifugiati (Cir).

Interverrà anche Laura Ravetto, Presidente del Comitato bicamerale sull’attuazione dell’accordo di Schengen e controllo e vigilanza in materia di immigrazione.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Immigrati, convegno con la Boldrini: alternative alle carrette del mare”

  1. prima di incomin ciare la riunione sottoscrivete che siete disposti ad accogliere nelle vostre abitazioni , a totale carico vostro almeno 30 clandestin i , poi decidete che 5 clandestini a testa vadano nelle case dei tre milioni che hanno votato Renzie alle primarie. Poi che il signor ammiraglio faccia fermare tutte le navi e le usi per alloggi ai clandestini e lui dirigerà i lavori di sussistenza alimentare per i clandestini Detto e sottoscritto questo potete fare la riunione premettendo che lascerete libere le palestre, le scuole e ogni alloggio che ne possa derivare un danno agli italiani. Per le spese mediche la Boldrini proponga di dimezzare le indennità di tutti i parlamentari ecc ecc se potete assumete un milione di disoccupati per farwe assistenza con stipendio equo di almeno 1600 euro al mese per sei ore al giorno a turni per 24 ore risolverete un po di crisi economica ecc ecc

  2. L’alternativa è’ un ponte aereo con tripoli. Li andiamo a prendere tutti in aereo così non rischiano più il mare. Poi -a Roma- li piazziamo al Quirinale e tutti gli altri palazzi residenze e uffici della politica, pche sono un infinita e spazio ci sarà ore tutti. Poi già che ci siamo diciamo a questa gente di far che governarci loro, tanto peggio di così nessuno saprà fare.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -