India: attacco degli indu’ a Chiesa cristiana, picchiati pastore e figlia

india19 lug 2014 – Alcuni fanatici indu’ hanno attaccato la chiesa pentecostale del Nazareno a Sehkari Nagar, Bulandshahr, nello Stato indiano dell’Uttar Pradesh e i fedeli riuniti all’interno. Gli assalitori, armati di mazze da hockey e mazzette da muratore, hanno interrotto la sessione di studi biblici, picchiato il pastore RC Paul e alcuni cristiani che tentavano di proteggerlo. Anche la giovane figlia del religioso e’ rimasta ferita.

L’aggressione – avvenuta il 16 luglio – e’ stata denunciata ad AsiaNews da Sajan K.George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic). I fanatici – aderenti alla destra induista radicale del Paese – hanno anche demolito la croce sul tetto e al suo posto hanno issato una bandiera arancione, colore dell’hindutva. A guidarli c’era Hemant Singh, il coordinatore locale del Bajrang Dal (gruppo estremista indu’).

La polizia, arrivata due ore dopo l’incidente, ha arrestato 14 persone ma ne ha rilasciate 12 subito dopo. ”La situazione nell’Uttar Pradesh e’ allarmante. La minuscola comunita’ cristiana che vive qui e’ molto vulnerabile agli attacchi, mai provocati, che vengono dai fondamentalisti indu’. Queste persone prendono la legge nelle loro mani e attaccano i fedeli, i luoghi di culto e le funzioni religiose. La chiesa del Nazareno e’ qui dal 1991, e ha sempre dato aiuto e speranza alla popolazione”, ha detto ad AsiaNews Sajan George

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -