Merkel contro la Russia: inasprire le sanzioni

angela-merkel

 

17 luglio – Un inasprimento delle sanzioni alla Russia, con misure più dure e concrete. Il messaggio della cancelliera tedesca Angela Merkel in arrivo alla riunione è inequivocabile: “non sono stati fatti progressi sull’attuazione delle nostre richieste, il contributo della Russia sull’Ucraina non è ancora sufficiente, per questo faremo nuove sanzioni”.

Anche il premier britannico David Cameron parla di “situazione inaccettabile. Da questo meeting – afferma – dobbiamo mandare un segnale chiaro con azioni chiare”. Il primo ministro estone Taavi Roivas intanto sottolinea come “in Europa sia in atto un’aggressione militare, da prendere seriamente in considerazione”, mentre la premier lituana Dalia Grybauskaite vorrebbe “un embargo militare e tecnologico” pur riconoscendo che si tratta una meta da cui oggi i 28 sono ancora “lontani”.

Nonostante il nuovo recente giro di vite che ha colpito sostanzialmente i leader filo-russi, il premier della repubblica autoproclamata di Donetsk (Rpd) Aleksandr Borodai ed il presidente del Consiglio supremo di Lugansk Alexiei Kariakin, iscritti nella black list dei destinatari del blocco dei beni e lo stop dei viaggi, assieme ad altri nove del loro “cerchio magico”, l’Europa si vuole spingere oltre.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -