Versa olio bollente sul viso della compagna italiana, ricercato tunisino

I soccorsi al bimbo di 4 anni gravemente ferito durante il suicidio della madre nel centro di Genova, 27 settembre 2012. La donna, una peruviana di 43 anni, è morta, e il figlio è gravissimo, dicono i soccorritori. La tragedia si è consumata nello studio dell'avvocato Giovanni Gramatica. La scena è stata notata dalla segretaria del legale. "La segretaria ha fatto accomodare la cliente nella sala d'aspetto - racconta l'avvocato - dove ha atteso circa 30 minuti. A un certo punto ha visto la donna, che era nervosa fin dall'arrivo, alzarsi dalla sedia e gettare il bambino fuori dalla finestra. Un attimo dopo si è gettata anche lei". La vittima è Margarita Soledad Alania, era sposata con un savonese di 51 anni. Il figlio e' stato intubato, stabilizzato e portato al pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Gaslini. ANSA/ LUCA ZENNAROANSA/LUCA ZENNARO15 lug. – Una donna e’ finita in ospedale dopo che il compagno le ha versato dell’olio bollente in faccia, lo stesso uomo che due mesi fa l’aveva picchiata con tanta violenza da doverle fare asportare la milza. La storia di botte e sopraffazione avviene all’interno di una coppia residente a Torre Boldone: lei e’ una 33enne della Val Seriana, lui un 24enne tunisino pregiudicato per furti e spaccio.

L’uomo e’ noto per il suo temperamento brutale, che sfoga anche sulla donna, che ha piu’ volte picchiato, buttandola perfino dal balcone quando era incinta di otto mesi. Un mese prima, secondo i vicini, un secondo uomo, bergamasco, l’aveva presa a calci e pugni. Lo scorso maggio lei era finita in ospedale in condizioni talmente gravi che i medici erano stati costretti all’asportazione della milza. Dopo la dimissione dall’ospedale i due erano pero’ tornati insieme.

Ieri i vicini di casa hanno sentito la donna urlare e quando sono accorsi hanno visto l’uomo andarsene in tutta calma. Ma quando sono entrati in casa hanno scoperto che aveva appena versato sul volto della compagna dell’olio bollente, ustionandola sul lato destro del volto, alla guancia e a un orecchio. Ora e’ ricoverata all’ospedale di Alzano mentre lui e’ ricercato. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Versa olio bollente sul viso della compagna italiana, ricercato tunisino”

  1. Le donne italiane che si uniscono agli stranieri, specialmente se africani del nord, sono affette da sadismo: vanno proprio in cerca dei peggiori perché godono dei maltrattamenti e delle sevizie. Un giudice anglosassone direbbe: se l’è andata a cercare.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -