Eni di Gela: primi licenziamenti, altri 90 lavoratori a rischio

Condividi

 

eni-gelaGELA (CALTANISSETTA), 15 LUG – Primi licenziamenti al petrolchimico di Gela, conseguenza diretta della mancanza di commesse di lavoro. Riguardano 15 dei 40 dipendenti della Riva e Mariani, un’impresa appaltatrice che opera nel settore della coibentazione. A rischio anche altri 90 posti di lavoro, tra diretto e indotto.

Intanto sale la tensione tra le maestranze che bloccano l’accesso alla Raffineria da quando l’Eni ha revocato gli investimenti e annunciato il fermo delle linee di raffinazione del greggio.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -