Sparatoria a Castel Volturno, 2 immigrati gambizzati: è rivolta, case e auto in fiamme

casa_in_fiammeCASERTA , 13 luglio- Una sparatoria sul litorale domizio questa sera ha coinvolto italiani e un gruppo di immigrati. In località Pescopagano, a Castel Volturno, è scattato l’allarme per una rissa. Le forze dell’ordine sono giunte sul posto e hanno trovato due immigrati gambizzati da colpi di pistola. Sarebbe l’epilogo di una sparatoria. Gli investigatori sono ancora sul posto per chiarire la dinamica dell’episodio.

Con ogni probabilità, ancora da accertare, l’esplosione di alcuni colpi di pistola sarebbero scaturiti da un diverbio tra alcuni vigilantes e un gruppo di africani.

Un nutrito gruppo di immigrati nigeriani è sceso in strada in seguito al ferimento  dei due connazionali. L’episodio, per cui è stato fermato un italiano della zona, è avvenuto in zona Pescopagano dove è presente una folta comunità nigeriana
Ma è subito scoppiata la rivolta degli immigrati dopo l’episodio. Una casa è stata già data alle fiamme (nella foto) e si registrano anche esplosioni di bombole di gas. Nella zona stanno confluendo i rinforzi di polizia e carabinieri, alle prese con centinaia di persone in sommossa.

Proprio a Castel Volturno il 18 settembre 2008 ci fu la strage degli immigrati, compiuta dal gruppo di fuoco del boss del clan dei Casalesi, Giuseppe Setola, che costò la vita a sette persone.



   

 

 

1 Commento per “Sparatoria a Castel Volturno, 2 immigrati gambizzati: è rivolta, case e auto in fiamme”

  1. Edmond Dantès

    Ecco i generosi frutti dell’integrazione della sinistra e dei suoi sindacati!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -