Lazio: stanziati 4 mln di euro per l’aggregazione sociale

wc12 lug 2014 – ‘Fraternita”. E’ il bando della Regione Lazio e rivolto agli organismi del Terzo settore, associazionismo, volontariato, cooperazione e impresa sociale, enti religiosi e fondazioni, che assegnera’ 4 milioni di euro per un massimo di 20mila euro a progetto, sostenendo circa 200-250 interventi diffusi su tutto il territorio regionale.

A presentarlo oggi a San Francesco a Ripa a Roma il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme all’assessore al sociale Rita Visini. Nel dettaglio il bando prevede il finanziamento fino al 25% dell’importo totale del progetto per l’acquisto di beni strumentali e coniugare il sostegno alle buone pratiche, idee e iniziative, con strumenti concreti in grado di lasciare un segno duraturo nel tempo e fruibile per tutta la comunita’ come i pc per l’allestimento di una sala multimediale, gli strumenti per un corso di musica, attrezzature per la riqualificazione di un campo sportivo.

I progetti infatti – come spiegato oggi – saranno rivolti alla rigenerazione urbana dei luoghi di aggregazione sociale, culturale e sportiva e anche al superamento dei fattori di disagio e di esclusione sociale, al miglioramento della qualita’ dei servizi della vita di relazione dei cittadini, con particolare attenzione ad anziani, giovani, donne, immigrati e seconde generazioni di immigrati, persone con disabilita’ e con patologie psichiatriche, alla piccola imprenditoria femminile e alla conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, oltre che la promozione delle reti familiari di mutuo aiuto e di fruizione dei servizi educativi e di cura.

L’obiettivo e’ favorire la realizzazione di un welfare lontano dai vecchi modelli assistenzialistici, capace di promuovere l’inclusione sociale di tutti i cittadini, in particolare di quelli piu’ fragili, come motore di sviluppo e fattore di benessere

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -