UE, Juncker: mantenere il rigore, non si cresce con i debiti

Condividi

 

juncker

8 lug. – “Voglio mantenere il rigore nei bilanci. Sono contrario all’austerita’ eccessiva, ma resto favorevole al rigore. Chi mi vuole far dire che il rigore e’ finito, sbaglia”. Cosi’ il presidente designato della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha aperto il suo intervento davanti al gruppo dei liberaldemocratici in Parlamento europeo (Adle) nel corso di un’audizione trasmessa via streaming.

Juncker ha aggiunto che “non c’e’ politica di crescita se aumentiamo i debiti. Non possiamo spendere il denaro che non abbiamo”. Juncker ha comunque aggiunto che bisogna usare la flessibilita’ permessa dai trattati. agi

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “UE, Juncker: mantenere il rigore, non si cresce con i debiti”

  1. Il problema è che la troika accumula e spende il denaro dei contribuenti ,caro juncker, certi slogans vetusti non incantano più nessuno.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -