Errani condannato si dimette. Il Pd “Resti al suo posto”

erraniBologna, 8 lug. – Vasco Errani si e’ dimesso. Il presidente della regione Emilia Romagna ha deciso di lasciare l’incarico dopo la condanna a un anno nel processo sulla cooperativa agricola ‘Terremerse’ di cui era presidente il fratello Giovanni.

Il processo lo vedeva imputato per falso ideologico in atti pubblici. In primo grado Errani era stato assolto con la formula “perche’ il fatto non sussiste”. La segreteria Pd gli ha subito chiesto di restare al suo posto .

“Invitiamo Vasco Errani a riconsiderare le sue dimissioni da presidente della regione Emilia Romagna. Proprio le parole con cui ha motivato la sua decisione dimostrano il suo senso dello Stato e delle Istituzioni”. Lo chiede la segreteria del Pd che conferma la stima nei suoi confronti e nel lavoro svolto.

Bersani- “Chiunque conosca Errani non puo’ dubitare della sua onesta’ e della sua correttezza. Con tutto il rispetto che si deve alle sentenze, si dovra’ dare rispetto anche alle convinzioni profonde di chi ha avuto a che fare con Errani”. Questo il commento di Pier Luigi Bersani alla sentenza della Corte d’appello di Bologna su Errani, di cui l’ex segretario Pd parla definendolo “una persona perbene e il miglior presidente che l’Emilia Romagna abbia avuto”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -