Il condannato Grillo: il Pd preferisce incontri con un pregiudicato

grillo17 lug. – Beppe Grillo chiude con il Pd dopo l’annullamento dell’incontro con i 5 stelle su riforme e legge elettorale. Sul suo blog, il leader M5S attacca il premier Matteo Renzi “le cui palle sono sul tavolo di Verdini e Berlusconi” e accusa: “stiamo scivolando lentamente verso una dittatura”. Ma ammonisce: “M5S non restera’ a guardare”.

“Si prende atto che un confronto democratico e trasparente in Italia e’ oggi impossibile – scrive Grillo sul suo blog – il Pd ha annullato l’incontro con il M5S per la legge elettorale nonostante (o forse proprio per questo) l’apertura dimostrata dal M5S con l’intervista del Corriere della Sera di domenica di Luigi Di Maio. Si prende atto che il Pd preferisce gli incontri al chiuso di cui nessun cittadino sa nulla con un pregiudicato con il quale si appresta a fare la ‘riforma’ della giustizia”.

“Si prende atto che Renzi, le cui palle sono sul tavolo di Verdini e Berlusconi, rifiuta con il M5S ogni confronto democratico e che l’Italia dovra’ pagarne tutte le conseguenze.
Il M5S – prosegue – rappresenta milioni di italiani che non possono essere trattati come dei paria, come dei cani in chiesa da personaggi mai eletti in libere elezioni, da sbruffoni della democrazia. Nessuno potra’ piu’ imputarci di non aver cercato il dialogo. Stiamo scivolando lentamente verso una dittatura a norma di legge, il M5S non restera’ a guardare e spera che i sinceri democratici che esistono negli altri partiti facciano altrettanto”. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -