Grillo “Italicum incostituzionale, non ci sono preferenze”. “Non incontrero’ Renzi lunedi'”

3 lug. – Il discorso di Matteo Renzi ieri a Strasburgo? “Carino, ma fatti zero. Avete voluto che parlasse di fiscal compact, ma l’avete sentita quella parola?”. Cosi’ Beppe Grillo ha risposto ai cronisti lasciando Montecitorio da un’uscita secondaria. “Un discorso carino – ha proseguito ironico – con il selfie…”.

Grillo-2

Non partecipero’ all’incontro con Renzi continua il leader pentastellato. La legge elettorale del Pd “ha dei caratteri anticostituzionali. Non ci sono le preferenze. Noi l’abbiamo fatta nei limiti della Costituzione”. “Non c’e’ democrazia. Togliamoci l’idea che questo paese sia democratico”. Ci sono speranze per l’Italia? “Con questo sistema, non ci sono speranze” ha risposto alla domanda dei cronisti Beppe Grillo. Grillo e Casaleggio al consolato Usa per festeggiare il 4 luglio

Matteo Renzi ha definito la legge elettorale del Movimento Cinque Stelle il complicatellum? “E’ un po’ boriosetto”, dice Beppe Grillo che sulla riforma della legge del voto insiste: “loro hanno una legge non costituzionale, noi si'”, visto che non prevede il premio di maggioranza e mette le preferenze. “Noi andremo avanti con calma su tutti i punti”, ha aggiunto.

Alla domanda di un cronista sulla causa della perdita delle elezioni del M5s il leader risponde,”Non lo so… Forse la paura, forse l’informazione mistificante e i messaggi terrorizzanti. Perche’ sapevano che con noi finiva questo tipo di Europa”. “Noi non potevamo vincere – ha aggiunto – non ce l’avrebbero permesso…”.

“Sono molto soddisfatto”, dice Grillo incontrando al Senato il gruppo degli eletti a palazzo madama. Lo dice a proposito della prima esperienza europea del Movimento Cinque Stelle e dopo essere stato accolto da un applauso nella sede della Commissione Difesa dove si riunisce anche la Commissione Affari costituzionali.

“Ho – aggiunge – un gruppo coeso. Un bel gruppo. Nonostante le strane voci che mettete in giro di un un movimento staccato. Si sono staccati tutti, noi siamo quelli che sono rimasti integri”. Quindi il fondatore del Movimento Cinque Stelle scherza con la ressa di telecamere e fotografi che nel frattempo sono riusciti a raggiungerlo. “Possibile che non ci sia una cosa che non dico che stia su tutti i network del mondo'”. Lunedi’ “non vado all’incontro con Renzi perche’ sono un emotivo… E perche’ capisco cosa c’e’ dietro. Non so se mi fido”.

Cosi’ Beppe Grillo spiega ai cronisti, prima di lasciare Montecitorio, perche’ lunedi’ non partecipera’ all’incontro con il Pd su riforme e legge elettorale. “Renzi forse ci crede – ha aggiunto – ma e’ usato dai poteri forti. Vi ricordate di Scajola? Ecco, Renzi forse e’ inconsapevole.. O forse e’ andato oltre la inconsapevolezza”. “Ci andranno loro – dice riferendosi a Di Maio e Toninelli e alla delegazione che incontrato gia’ una volta i democratici – sono molto piu’ specifici nella materia” che hanno studiato nei dettagli. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -