Sardegna, indagato presidente dell’Ente Parco di La Maddalena

maddalena1 lug – Falso mediante soppressione documentale di atti pubblici: è questa l’ipotesi di reato contenuta nell’avviso di garanzia che ha raggiunto il presidente dell’Ente Parco di La Maddalena, Giuseppe Bonanno, a seguito della perquisizione effettuata nelle scorse ore dalla guardia di finanza negli uffici di via Giulio Cesare, nell’abitazione di Bonanno e in quella del responsabile dell’ufficio tecnico dell’aerea protetta, l’architetto Giovannella Urban.

Nel mirino della procura di Tempio Pausania, che ha ordinato il blitz delle fiamme gialle, sono finiti i rapporti tra l’ente e la società cooperativa Naturalia, che si occupa di monitoraggio ambientale per conto del Parco. In particolare, si indaga sull’assegnazione di un appalto tra il 2010 e il 2011 di cui era stata segnalata la sparizione della relativa documentazione. I faldoni sono stati trovati dai finanzieri durante la perquisizione odierna, chiusi in un armadio all’interno della sede dell’ente.

“Sono sereno e a completa disposizione della magistratura – ha dichiarato il presidente Bonanno – Gli atti di gestione come le gare d’appalto sono di competenza dei tecnici, non si tratta di atti di indirizzo politico, per questo ritengo di essere totalmente estraneo alla vicenda. Molto probabilmente – spiega – la segnalazione che è stata presentata ha attribuito a me competenze che non sono riconducibili alla firma del presidente”. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -