Russia, Mosca: gay pride provocatorio davanti all’ufficio del sindaco

31 mag.  – Una marcia ‘gay pride’ non autorizzata si è tenuta stamattina a Mosca davanti all’ufficio del sindaco e la polizia ha arrestato due dei partecipanti. Le autorità di Mosca talvolta negano ai gruppi gay i permessi di compiere manifestazioni,  che potrebbero portare a violenze da parte degli oppositori. Inoltre non è consentito fare propaganda gay davanti ai minorenni.

Ovviamente le associazioni gay se ne infischiano delle leggi, compiono atti provocatori e colgono poi l’occasione per creare incidenti e urlare all’omofobia, come potete vedere nell’immagine, dove Putin è truccato da donna e addidato come omofobo.

omofobia

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -