Le sfondano vetro dell’auto con un sasso, donna accerchiata dai nomadi

Sasso sfonda parabrezza auto in corsa vicino al campo nomadi di via Bassette, a Padova

vetro30 magg – Momenti tremendi, mercoledì pomeriggio, intorno alle 16, per una madre di 50 anni e il figlio di 11, malcapitate vittime di un pericoloso gioco in corso tra un gruppo di ragazzini al campo nomadi di via Bassette.

PARABREZZA IN FRANTUMI. Secondo il resoconto fornito dalla donna ai carabinieri del Nucleo radiomobile di Padova e riportato dal Gazzettino, mamma e figlio si trovavano a bordo della loro Citroen e viaggiavano in direzione di Ponte di Brenta quando, all’altezza di via Bassette, hanno udito un forte colpo e assistito inermi al parabrezza che si frantumava in centinaia di schegge, finite addosso ad entrambi, fortunatamente senza procurare loro lesioni.

ACCERCHIATI NEL CAMPO. Col bimbo in lacrime per lo spavento, la madre, notato il gruppetto di nomadi intenti a giocare con delle pietre, ha deciso di affrontarli, entrando nel campo per chiedere conto di quanto appena subito. I ragazzini, per nulla impauriti, hanno accerchiato l’auto e, a questo punto, temendo per la propria incolumità e quella del figlio, la cinquantenne è uscita e si è rivolta ai militari dell’arma, intervenuti sul posto per ricostruire l’accaduto e raccogliere la denuncia.

www.padovaoggi.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -