Europee, in Francia riunione d’emergenza all’Eliseo dopo la vittoria Le Pen

hollande26 magg – È in corso all’Eliseo a Parigi una riunione di emergenza dei ministri francesi, presieduta dal presidente François Hollande, a seguito del trionfo del Front National di Marine Le Pen nelle elezioni europee di ieri.
Il movimento di Le Pen si è affermato come primo partito, con il 25% dei voti secondo le stime di Ipsos. Il partito socialista di Hollande è risultato il terzo partito, scivolando al 13,98%, mentre secondo partito è l’Ump con il 20,79%. Anche il ministero dell’Interno ha diffuso i primi dati, che danno al Front National un punto percentuale in più. Stando ai dati del ministero, infatti, il partito di Le Pen avrebbe ottenuto il 26%, mentre l’Ump sarebbe al 20,6%.

Il primo ministro francese, Manuel Valls, ha definito l’esito delle votazioni “un terremoto” e oggi ha promesso che porterà avanti tagli delle tasse e della spesa, che a suo parere daranno una risposta all’insoddisfazione degli elettori emersa dalle urne per la disoccupazione e le difficoltà economiche.

In un discorso tenuto ieri subito dopo la pubblicazione degli exit poll, Le Pen ha chiesto a Hollande di sciogliere l’Assemblea nazionale. “Il popolo sovrano ha parlato acclamando che vuole riprendere le redini del suo destino”, ha detto Le Pen, definendo il risultato elettorale “il primo passo di una lunga marcia verso la libertà”.

Il Front nationale era già reduce da un trionfo nelle amministrative di marzo, dove aveva ottenuto 11 sindaci, e da un buon risultato nelle parlamentari del 2012, quando aveva vinto due seggi in Parlamento. Il partito ha portato avanti una campagna incentrata sulla lotta all’immigrazione, in particolare da parte di cittadini musulmani, e sull’opposizione all’Ue e all’euro, a cui attribuisce la responsabilità di disoccupazione e disagio sociale in Francia. Visto l’esito delle europee il movimento di Le Pen, che finora in Europarlamento aveva tre seggi, innalzerà la sua presenza. In Francia l’affluenza alle urne, secondo i dati provvisori del ministero dell’Interno, è stata del 43%, leggermente più alta di quella delle europee del 2009. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -