Il PD a carte scoperte: non toccheremo i trattati UE

pd24 magg – “E’ ufficiale! Sandro Gozi, sottosegretario del governo Renzi alle politiche UE, ha appena comunicato alla stampa la notizia: l’Italia, nel suo semestre di presidenza Ue, non chiederà un avvio formale di revisione dei Trattati. Malgrado le allusioni di Renzi, che per compiacere l’elettorato lascia intendere che l’Italia saprà farsi valere, siamo ancora ai tempi di Monti e Letta: tutti accucciati ai piedi della Merkel a subire in silenzio.

Senza mettere mano ai trattati, lo diciamo da mesi, è impossibile cambiare l’Europa: lo strapotere delle banche, le svendite forzate, l’austerity criminale, la perdita di sovranità, la schiavitù verso i poteri forti, tutto resterà così com’è. M5S andrà in Europa e la rivolterà come un calzino. Da membri sovrani e non da lacchè inginocchiati, come invece ha deciso di fare il PD”. E’ quanto scrivono in una nota i deputati M5S.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -