Casa: la Regione non paga, rischio sfratto per forze dell’ordine a Catania

crocettaCatania, 21 mag. – Trentasette famiglie assegnatarie di alloggi a Librino in viale Bummacaro 3, a Catania, dovrebbero fare le valigie entro fine mese e trovarsi un’altra casa. E’ quanto riporta una lettera fatta recapitare loro dalla Regione.
Le famiglie, tutte di operatori delle forze dell’ordine che nel 1988 si erano viste assegnare gli alloggi a seguito di un regolare concorso pubblico, rischiano di perdere la casa.

Motivo: la Regione non ha completato il pagamento dei beni immobili, e per il mancato saldo di circa 445mila euro (il 15% del totale) e’ in procinto di perdere un bene pubblico dal valore di circa 5 milioni e di restituirlo alla ditta costruttrice Fasano costruzioni. Il caso e’ stato sollevato dal Sunia, il sindacato degli inquilini e dal Silp Cgil, il sindacato dei lavoratori di polizia, che nel corso di un incontro tenutosi a Librino nella sede Cgil, hanno segnalato “l’ennesimo, incredibile caso di negligenza ‘all’italiana’ condito da comportamenti inspiegabili, e probabilmente anche di atti in malafede, della Regione Sicilia”. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Casa: la Regione non paga, rischio sfratto per forze dell’ordine a Catania”

  1. Hanno più buchi che prese d’aria!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -