Banche italiane in rosso di 164,6 miliardi di euro, nuovo record

aumento20 magg – Nuovo record (in negativo) per le sofferenze bancarie che a marzo, a seguito del perdurare della crisi, hanno raggiunto quota 164,6 miliardi di euro, 2,6 miliardi in più rispetto a febbraio, quando si erano toccati livelli che non si vedevano dalla fine del 1998. Rispetto a un anno fa l’aumento delle sofferenze lorde è stato di ben 33,6 miliardi (+25,7%).

E’ quanto è emerso dal rapporto mensile dell’Abi.
In rapporto agli impieghi le sofferenze lorde sono risultate pari all’8,6% (erano al 6,6% un anno prima e al 2,8% a fine 2007, prima dell’inizio della crisi). Nel dettaglio, a marzo questo valore ha raggiunto il 14,6% per i piccoli operatori economici, il 14% per le imprese e il 6,4% per le famiglie.
Le sofferenze al netto delle svalutazioni sono invece risultate pari a 75,7 miliardi a marzo, in riduzione rispetto ai 78,2 miliardi del mese precedente, a seguito di operazioni di cessione di prestiti in sofferenza. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -