Hitler non è morto, si è reincarnato nella Merkel

merkel-nazi18 magg –  Tremonti ha scritto un libro inquietante “Uscita di sicurezza” nel quale parla di chi ha combinato il guaio e avverte che una parte (gli USA) che avevano creato la crisi del 1929. hanno avuto, per qualche anno un Presidente Hoover che aveva pensato che con MISURE DI AUSTERITA’ ECONOMICHE si sarebbero sanate le posizioni di crisi. Ma poi viene in America, nel 1933, un nuovo Presidente, Roosevelt, che decide che non siano le banche (autrici, per eccessiva fame di profitto, della crisi) a comandare la politica, ma decide che sia la politica a comandare sulle banche e sull’economia, e ordina alla FED di inondare di liquidità i mercati. E l’economia si riprende. Ma, anche allora, alla politica democratica americana, si contrappone (a causa della miseria creata dalla crisi del 1929 in tutto il mondo) la concezione antidemocratica che permea la cultura tedesca.

Non può essere democratico un popolo che pensa di se stesso: “LA GERMANIA, LA GERMANIA SOPRA A TUTTI, SOPRA A TUTTI NEL MONDO” e la Germania nel 1933 invece di affrontare la crisi con grandi opere civili come negli USA, combatte la crisi creando in sei anni la poderosa macchina da guerra che Hitler ha rivolto contro le democrazie europee. E sono evidenti i corsi e ricorsi storici.

Le banche USA che hanno (sciaguratamente) fatto abrogare la Legge voluta da Roosevelt per impedire che la fame di profitto generasse nuovi mostri (la Glass Steagal Act) hanno ricreato un ben più grave mostro che ha prodotto titoli senza valore, venduti a tutte le banche del mondo attraverso le borse valori, hanno creato un disastro economico ben più grave di quello del 1929. Ma anche qui, dopo un iniziale sbandamento politico, la reazione degli USA (e di tante altre grandi nazioni come Inghilterra, Giappone, Cina) è stata positiva. Non si sono fatte comandare dalle Banche, ma hanno di nuovo inondato il mercato di nuova moneta. Per anni gli USA hanno stampato 85 miliardi di dollari al mese e hanno reso meno gravi le conseguenze dell’eccessiva voracità delle loro banche.

Ma, in una parte delle nazioni aderenti alla Comunità Europea, si era, intanto, creata “UNA MONETA NON MONETA” sottratta alla gestione democratica dei Paesi Aderenti (18 su 28) ma affidata alla prepotenza di una sola nazione (le decisioni sulla moneta erano possibili solo con la unanimità dei consensi) guarda caso LA SOLITA GERMANIA. Di fronte si erano trovate due donne, da una parte la Thatcher che aveva previsto “L’EURO E’ UN PERICOLO PER LA DEMOCRAZIA, SARA’ FATALE PER I PAESI PIU’ POVERI. DEVASTERA’ LE LORO ECONOMIE,” E dall’altra la ex comunista Merkel che ha reso vera la tragica previsione della Thatcher.

Adesso Italia, Francia, Spagna, Irlanda Grecia sono ridotte ad una crisi sempre più grave a solo vantaggio della Germania. E le nazioni sottoposte alla dittatura depressiva dell’euro (e delle banche dell’euro zona) non hanno messo la politica a servizio del popolo, ma hanno messo la politica al servizio delle banche. Hitler non è morto, si è reincarnato nella Merkel ! ! !

Carlo Violati



   

 

 

3 Commenti per “Hitler non è morto, si è reincarnato nella Merkel”

  1. Quali analogie trovate tra la Merkel e la politica economica di Schacht, ministro ebreo della Germania nazista?? Ci vuole molta fantasia….a cominciare dalla creazione della moneta, se vi sembrano sistemi uguali….

    Ma non è che la Merkel va ancora di più demonizzata perché partecipa alla “Davos” di S Pietroburgo contrariamente a quanto ordinato da OBAMA di sabotare questo incontro?

  2. “Adesso Italia, Francia, Spagna, Irlanda Grecia sono ridotte ad una crisi sempre più grave a solo vantaggio della Germania.”

    PROVALO. Con i numeri. I soldi delle tasse sono accreditati sui cc dei cittadini tedeschi?
    Senza prove sono slogan vuoti ed anche puerili, e ci si spaccia per economisti.
    Grazie a Imola oggi per la censura di tutti i miei commenti, avviserò lo staff di nocensura, sperando che anche loro non facciano altrettanto

  3. In effetti è l’opinione di molti, basta ascoltare la gente per saperlo, ed è anche la mia opinione:”QUELLO CHE HITLER NON RIUSCI’ A FARE CON LE ARMI, RIESCE ALLA MERKEL CON L’ECONOMIA.” Naturalmente, dietro e sopra Hitler c’era qualcuno che è anche dietro e sopra alla Merkel.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -