Democrazia esportata, Libia: almeno 24 morti e 150 feriti in scontri a Bengasi

libia

 

17 magg – Le autorita’ libiche hanno chiuso l’aeroporto di Bengasi, capoluogo turbolento della Cirenaica, dopo che nella citta’ si sono registrati almeno 24 morti e oltre 150 feriti in scontri alla periferia tra i soldati del generale golpista Khalifa Hafter e i miliziani islamisti di Ansar al Sharia e della brigata islamica 17 Febbraio.

Hafter ha attaccato la citta’ promuovendo una campagna contro i miliziani della brigata “17 febbraio”, che controllano la citta’, ma non sembra abbia il sostegno di Tripoli. Anche se, il capo delle forze armate,Abdessalam Jadallah al-Salihin, ha ammesso che alcuni soldati regolari si sono uniti agli uomini di Hafter.
“Abbiamo chiuso l’aeroporto per la sicurezza dei passeggeri perche’ ci sono scontri in citta’ e riaprira’ solo quando le condizioni lo consentiranno”, ha riferito Ibrahim Farkash, direttore dello scalo Benina di Bengasi. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -