Ruby, il pm Pomarici: “Anomalo che il caso sia stato trattato dalla Boccassini”

Condividi

 

boccassini16 magg – Fu “anomalo” che il caso Ruby venisse trattato da Ilda Boccassini, capo della Dda di Milano. Così come fu “anomalo” che, emersa la concussione a carico di Silvio Berlusconi, “non venisse interessato e coinvolto” il pm Robledo, capo del pool sulla corruzione. Così il pm Ferdinando Pomarici nella sua audizione davanti al Csm.

Intanto Sono in corso accertamenti preliminari della Procura generale della Cassazione sullo scontro scoppiato alla Procura di Milano. Il pg della Suprema Corte, Gianfranco Ciani, titolare dell’azione disciplinare assieme al ministro, ha infatti aperto una pre-istruttoria, dopo che, nelle scorse settimane, gli era stato trasmesso l’esposto del procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo, in cui si denunciano presunte irregolarità nella gestione della Procura da parte del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati. Al termine della pre-istruttoria, la Procura generale della Cassazione valuterà se avviare o meno una azione disciplinare.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -