Europee, appello al voto di Napolitano: “Essere europei significa essere liberi”

“Andare a votare merita il nostro tempo ed il nostro sforzo. Con il nostro voto possiamo davvero influire sull’evoluzione delle politiche europee”. E’ l’appello al voto dei Presidenti della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, della Repubblica Federale Tedesca Joachim Gauck e della Repubblica di Polonia Bronislaw Komorowski

giorgio_napolitano

“Cari cittadini, ci accingiamo ad eleggere il nuovo Parlamento dell’Unione europea. Quest’anno la nostra voce conterà più che in passato: per la prima volta la potremo impiegare per influire significativamente sulla scelta di chi guiderà la Commissione europea verso il futuro – si legge nell’appello al voto dei Presidenti della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, della Repubblica Federale Tedesca Joachim Gauck e della Repubblica di Polonia Bronislaw Komorowski – Allo stesso tempo, i nuovi membri del Parlamento Europeo avranno una responsabilità crescente nell’ambito del processo di formazione delle leggi. Ciò che faranno sarà importante per tutti noi e per ciascuno di noi europei”.

Obiettivo combattere disoccupazione e favorire crescita
“I vincoli della solidarietà europea sono così forti che possiamo fare affidamento su uno sforzo comune per contrastare gli effetti della crisi economica e finanziaria. Combattere la disoccupazione e ristabilire le condizioni per una crescita sostenibile costituiscono il nostro obbiettivo comune. Lavorando ed interagendo gli uni con gli altri acquisiamo infatti la capacità di plasmare insieme il nostro comune destino”. Questo uno dei passaggi contenuti nell’appello al voto dei tre Presidenti, in occasione delle elezioni europee.

“Andare a votare merita il nostro tempo ed il nostro sforzo”
“Siamo in larga maggioranza consapevoli dei vantaggi, concreti e quotidiani, che ci vengono dall’appartenenza all’Unione Europea. Oggi sono dati per scontati le libertà e i diritti fondamentali. Non dovrebbero essere considerati come acquisiti una volta per tutte. Essi devono essere invece costantemente riaffermati e difesi” – hanno proseguito i tre Presidenti – per questo “andare a votare merita il nostro tempo ed il nostro sforzo”.

“Essere europei significa essere liberi”
“Ormai da tempo si è affermato uno stile di vita europeo al quale la maggior parte di noi non intende rinunciare. Essere cittadini europei significa oggi poter vivere, lavorare ed esercitare un’attività imprenditoriale dovunque, all’interno dei confini dell’Unione – si legge sempre nell’appello – Significa poter viaggiare senza controlli alle frontiere e, spesso, senza neppure la necessità di dover cambiar moneta. Significa poter studiare a Varsavia, Roma, Berlino ed in qualsiasi altra città in Europa. Significa poter esprimere il proprio punto di vista liberamente, sempre e dovunque. Essere europei significa, in definitiva, essere liberi”.



   

 

 

4 Commenti per “Europee, appello al voto di Napolitano: “Essere europei significa essere liberi””

  1. ormai l’alzhaimer ha colpito il cervello di quest’essere…. e lo ha colpito di brutto!!! mah salve a tutti Elisabetta

  2. opsssssss ha ragione napolitano !!!!! 😀 SIi… liberi da case, da soldi, da cibo, da radici, da identita’ e da dignita’……..

  3. Se essere europei significa avere paura di girare in strada da sola di giorno, pomeriggio, sera o alba, preferisco non esserlo affatto!!!

  4. La demenza senile è una brutta bestia, “Essere europei significa essere liberi” si liberi di non aver niente.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -