Voleva uccidere Obama, 44enne con problemi mentali condannato a morte

obama14 MAG – E’ stato condannato a morte l’uomo che nel 2011 complottò per uccidere il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. James McVay, 44 anni, con problemi mentali, si era dichiarato colpevole per aver colpito a morte con un coltello una donna di 75 anni a cui rubò l’auto che gli sarebbe servita per viaggiare dal South Dakota a Washington e mettere in atto i suoi piani contro il presidente. La giuria ha proclamato la sentenza di morte in modo unanime.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -