Voleva uccidere Obama, 44enne con problemi mentali condannato a morte

Condividi

 

obama14 MAG – E’ stato condannato a morte l’uomo che nel 2011 complottò per uccidere il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. James McVay, 44 anni, con problemi mentali, si era dichiarato colpevole per aver colpito a morte con un coltello una donna di 75 anni a cui rubò l’auto che gli sarebbe servita per viaggiare dal South Dakota a Washington e mettere in atto i suoi piani contro il presidente. La giuria ha proclamato la sentenza di morte in modo unanime.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -