Scandalo Expo, ministro Lupi: Frigerio è un millantatore, non mi dimetto

lupi12 mag. – Lo scandalo Expo arriva a lambire il ministro per le Infrastrutture, Maurizio Lupi, che ha replicato oggi in un’intervista a “Repubblica” alle affermazioni di Gianstefano Frigerio, dandogli del “millantatore”. “Non ho mai sentito nessuno o ricevuto bigliettini da parte di chicchessia e mai avrei immaginato di poterne ricevere” ha affermato.

“Non lo vedo da quattro anni, è imbarazzante doversi giustificare per qualcosa che non sta né in cielo né in terra”. Così Maurizio Lupi, intervistato da ‘la Repubblica’ replica alla accuse mossegli da Gianstefano Frigerio, uno dei grandi nomi dell’inchiesta sulle tangenti. “Noi non molliamo, andiamo avanti per realizzare l’Expo nei tempi stabiliti e nella lotta contro l’illegalità” aggiunge. Quindi niente dimissioni? “La circostanza più spiacevole è doversi giustificare per cose che non sono minimamente accadute. È tutto davvero imbarazzante, la mia reazione è stata uguale a quella di tutti gli italiani: stiamo mostrando al mondo che non siamo capaci di realizzare una grande opera come l’Expo senza sporcarci con la corruzione”

“Domani con Renzi e Martina – ha aggiunto Lupi – incontriamo regione, comune e commissario Expo. Non dobbiamo arretrare di un centimetro, il nostro obiettivo e’ presentarci al mondo con le opere per l’Expo realizzate in tempo utile. La proposta di Renzi di affiancare al ministero il commissario anticorruzione Raffaele Cantone, e’ il segnale che non indietreggiamo”. Quanto alla task foce, Lupi ha detto che domani si fara’ il punto a Milano “con il comitato e con il commissario Expo. L’idea e’ di realizzare un team con la presidenza del consiglio e di individuare un capo che coordini i lavori per la realizzazione dei 60 padiglioni che partono a luglio”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -