Spariti gioielli di clienti dati in pegno a Unicredit, direttore licenziato

gioielliRoma 11 magg – Fedi del matrimonio. Anelli con brillanti. Ma anche orologi di marca, orecchini e collane con pietre preziose. E ancora gemelli e bracciali d’oro. Beni del valore complessivo di 2 milioni di euro. Erano tutti in custodia in un’agenzia Unicredit di via Faleria, in zona San Giovanni a Roma, come garanzia necessaria, per centinaia di clienti, per ottenere dei piccoli finanziamenti.

Il furto comincia a emergere qualche mese fa quando sono cominciate ad arrivare le segnalazioni di alcuni clienti. Andati in banca per riscattare i loro gioielli dati in pegno, si sono sentiti dire che non c’erano più. La banca ha fatto delle verifiche. E ha presentato una denuncia.
L’istituto ha fatto scattare anche un’inchiesta interna. Ha convocato il direttore dell’agenzia per avere chiarimenti ma poiché non si è mai presentato ha fatto scattare la procedura di licenziamento. Nel frattempo l’istituto ha stanziato un fondo per rimborsare i clienti



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -