“Con Mare Nostrum il governo mina la sicurezza nazionale”

immigrati_marina11 magg – “Monti, Letta e Renzi hanno bandito la sicurezza dalla loro agenda politica. Governi seri sarebbero già andati a casa”. A dirlo il deputato leghista Nicola Molteni capogruppo in commissione Giustizia.

“Porte aperte ai clandestini, cinque svuotacarceri, tagli alle forze dell’ordine, cancellazione dei presidi di sicurezza, depenalizzazione del piccolo spaccio. Risultato: in Italia i furti nelle abitazioni sono aumentati del 30 per cento, così pure tutti i reati predatori e su dieci rapine in sei casi sono coinvolti stranieri. E con Mare Nostrum aumenta pure il rischio terrorismo, come detto dal capo della polizia Pansa. La responsabilità è delle politiche buoniste e filo-immigrazioniste degli ultimi governi, che hanno minato la sicurezza nazionale”.

Contro l’abolizione del reato di clandestinità Molteni rilancia la battaglia referendaria del Carroccio: “La Lega, con i cittadini, reintrodurrà il reato che esiste in tutta Europa ed è un deterrente necessario all’immigrazione selvaggia, che la sinistra vorrebbe sdoganare”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -