Disoccupazione: Renzi e Padoan si contraddicono a vicenda

renzi_padoan

9 mag. – “Noi abbiamo un problema che e’ quello di fare combattere finalmente la disoccupazione, anche di quelli che hanno piu’ i cinquanta anni. Io non voglio essere votato perche’ faccio piu’ paura o meno paura di un altro, ma perche propongo delle soluzioni. Nei prossimi dieci anni possiamo avere un aumento dell’occupazione del trenta per cento“. Lo ha detto il presidente del consiglio, Matteo Renzi, ad Announo su La7. Ci sono “segnali finalmente incoraggianti nella situazione economica italiana”, ha detto Renzi.

[dividers style=”2″]

La disoccupazione in Italia e in Europa rischia di diventare strutturale e difficile da sdradicare. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di un convengo alla Luiss. In Europa, ha affermato “manca un’analisi profonda, seria non ideologica del problema del 12% di disoccupazione, che rischia di diventare di lungo periodo, strutturale e fortemente difficile da sdradicare”. “Siamo in prossimità di elezioni Ue – ha aggiunto – e questo tema sarà nel bene e nel male quello che guiderà la risposta politica. E’ un tema che va affrontato. Serve più integrazione, progetti più abiziosi come la strategia di lisbona”.
Seri su crescita occupazione, niente ideologie – “L’Italia è un grande Paese membro ed ha una grande responsabilità, quella di avviare una nuova fase”, ha precisato il ministro dell’Economia sottolineando che al primo punto dell’agenda ci deve essere quello di “essere seri sulle politiche di crescita e di occupazione, senza ideologie”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -