Sud Sudan, ONU: “Migliaia di rifugiati fuggono in Etiopia”

-

 

7 magg – L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite (UNHCR) sta assistendo a un forte aumento dei profughi che raggiungono l’Etiopia per fuggire al conflitto che sta imperversando in Sud Sudan, dopo che, nel fine settimana, le forze governative hanno ripreso il controllo della roccaforte ribelle di Nasir nella regione del Nilo Superiore. Ne ha dato notizia oggi lo stesso alto commissariato dell’Onu in un comunicato.

Nelle ultime 72 ore, oltre 11mila persone hanno raggiunto la città etiope di Burubiey, una remota comunità di piccole dimensioni situata lungo il fiume Baro, che segna il confine tra i due paesi.
Secondo quanto riferito dai rifugiati stessi, altri si stanno mettendo in cammino e molti si concentrano lungo il lato sud sudanese del confine in attesa di attraversare il fiume su uno dei pochi traghetti a disposizione. I rifugiati appena arrivati, tutti di etnia Nuer, dichiarano che migliaia di persone stanno fuggendo da Nasir, a circa 30 km dal confine



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -