Ucraina, ministro Mogherini a Lavrov: fermare gli scontri

mogher6 mag. – In Ucraina e’ necessario che tutte le parti fermino gli scontri sul terreno e che inizi finalmente il percorso tracciato a Ginevra: e’ quanto ha dichiarato il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, in un lungo colloquio con il collega russo, Serghei Lavrov, a margine della riunione del Consiglio d’Europa a Vienna. I due ministri hanno discusso in particolare della situazione in Ucraina, oltre che delle crisi ancora aperte in Siria e Libia, e della mobilitazione internazionale per la liberazione delle studentesse rapite in Nigeria.

lavrovE’ essenziale, ha sottolineato la titolare della Farnesina, che si avvii un dialogo nazionale tra tutte le parti, unica via per risolvere la crisi e scongiurare una vera e propria guerra civile. La comunita’ internazionale, ha ribadito ancora Mogherini, continuera’ a sostenere ogni sforzo di pacificazione, in particolare attraverso l’Osce, che con la sua presenza in Ucraina puo’ facilitare e accompagnare il dialogo tra le parti in Ucraina, e il Consiglio d’Europa, che puo’ fornire assistenza tecnica alla magistratura ucraina per accertare le responsabilita’ nelle violenze di piazza, garantire il rispetto dei diritti umani, e fornire assistenza sulla riforma costituzionale.
La stessa linea il ministro ha ribadito negli incontri bilaterali, avuti sempre a margine della riunione di Vienna, con il segretario generale dell’Osce, Lamberto Zannier, e il ministro degli Esteri ucraino, Andriy Deshchytsia.
Quanto all’Italia, nel suo ruolo di presidente di turno del consiglio europeo si impegnera’ per ricostruire il dialogo tra Ue e Russia, se si registreranno gli auspicati passi avanti sul terreno, ha preannunciato il ministro. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -