Monza, vigili scatenati: multata bimba di 4 anni che gioca a palla

palla6 magg – E’ vero che di questi tempi i Comuni si arrabattano per cercar soldi dove possono, ma la “solerzia” di alcuni vigili è sembrata decisamente esagerata agli utenti dei Giardini Reali di Monza.

Bisogna riconoscere che effettivamente la normativa vieta di giocare al pallone in questa area verde, ma si presume che, quando il divieto è stato posto, si pensasse a frotte di ragazzini o, peggio ancora, di adulti impegnati a giocare al calcio. Invece questa volta, tra le famiglie e i pensionati che si godevano il sole primaverile ai giardini, c’era una bimba di 4 anni con la sua palla. Oltre a lei c’erano purtroppo anche pattuglie di zelantissimi vigili che, vista la grave inosservanza, si sono subito affrettati a multare il padre della piccola

Ugualmente multato è stato il padre di un bambino di 8 anni che si era portata la bici ai giardini.

I due fatti hanno sollevato un certo disappunto tra i presenti e sono stati oggetto anche di discussione in Consiglio Comunale.

E. Ardenti milanopost.info



   

 

 

2 Commenti per “Monza, vigili scatenati: multata bimba di 4 anni che gioca a palla”

  1. cari signori del consiglio comunale di monza voi pensate di essere evoluti avete ridotto queste citta a cumuli di cemento in nome del progresso avete levato lìessenziale liberta del essere umano fate schifo tutto e diventato u divieto divieto di velocita divieto di bere divieto di giocare divieti di diverirsi perche avete chiuso tutto ho quasi non mi capacito del obbiettivo che tutto questo ha se non portare al collasso il sistema siete pazzi mii rifiuto da essere umano di essere comandato da un sistema cjhe fa delle regole che non tengono conto della liberta individuale umana nel rispetto giustamente della natura siete assurdi politici e voi guardie di qualsiasi specie siete fuori di testa voi multate una bambina e in citta come milano torino bologna monza gira tanta di quella gentaglia che voi fate girare per le strade la gente non sorride piu ha paura di essere avvicinata perche non si sente protetta dal sistema di merda che voi avete creato le persone civili devono essere libere di fare cio che vogliono senzza regole purche non mettano inpericolo il proprio prossimo e una regola semplice e fondamentale conosco milano sono inorridito da come quella citta sia ridotta e voi siete i responsabili si voi politici e poi mandate le forze del ordine ha cercare di tenere un ordine che non puo essere rispettato perche non vi sono le condizzioni legali non ce paese in europa che permetta le schifezze che permette lo stato italiano pero se sei italiano quello lo sapete reprimere e distruggere perche avete tutti i suoi dati e vergognoso tutto questo non e altro che uno sfogo per dirvi cari politici di qualsiasi parte voi siate voi non siete col popolo voi siete per tenervi il culo in caldo ma la festa finira in un modo ho nel altro consapevolmente vi dico non mi avete imprigionato nel sistema e mai mi avrete fottettevi tutti voi e le vostre regole inutili e antisociali e antidemocratiche

  2. gianni cordara

    ma pensa te che gente!far giocare una bimba di 4 anni col pallone! e nei giardini pubblici!e l’altro con la bici?….
    ma stiamo scherzando? questi arroganti e presuntuosi “tutori dell’ordine ” che dovrebbero tutelarci da cose ben piu’ gravi,pensano a FAR RISPETTARE LA LEGGE,peccato solo quella che ritengono piu’ opportuna,si dovrebbero vergognare!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -