Libia: eletto premier apertamente sostenuto dalle fazioni islamiche

libia

5 magg – Un uomo d’affari 42/enne di Misurata, Ahmed Miitig, quasi sconosciuto ma sostenuto politicamente dagli islamici, si è imposto oggi in una seconda, contestata votazione in una confusa seduta del parlamento a interim di Tripoli, diventando il quinto capo del governo libico dalla caduta di Muammar Gheddafi nel 2011, e anche il più giovane.

Il neopremier, successore di Abdallah al-Thani, ha prestato giuramento davanti al Congresso generale nazionale (Cng), che lo aveva appena eletto con 121 voti, uno solo in più del quorum richiesto.

Ma regna totale la confusione in Libia sull’elezione. Al culmine di un’ennesima caotica giornata, il Parlamento aveva scelto  Ahmed Miitig. In serata, però, la presidenza dell’aula ha dichiarato non valida la sua elezione, per un errore nel conteggio dei voti. In una lettera indirizzata all’attuale governo, il primo vicepresidente del Congresso generale nazionale (Cng) Ezzeddine al-Awami ha spiegato che Miitig ha ottenuto 113 preferenze invece delle 120 necessarie per la sua nomina. Perciò, ha chiesto all’attuale capo del governo Abdallah al-Thani di gestire gli affari correnti, in attesa di una nuova nomina.

Se l’elezione fosse confermsata, la Libia si troverebbe governata, in attesa delle elezioni più volte rimandate che dovranno porre fine a una transizione che dura da oltre tre anni, da un uomo apertamente sostenuto dalle fazioni islamiche: un fatto che, stando al deputato liberale Sherif al-Wafi, che ha tenuto un’infuocata conferenza stampa, costituisce una palese “violazione della dichiarazione costituzionale”, la Costituzione provvisoria redatta dopo la fine della guerra civile. Al-Wafi ha aggiunto che insieme a diversi altri deputati intende “prendere tutte le misure legali” per impedire a Miitig di prendere le redini del governo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -