Fmi, clausola capestro per il prestito di 17 miliardi all’Ucraina

fmi3 magg – Il primo ministro ad interim del governo di transizione in Ucraina, Oleksandr Turchynov, ha ammesso mercoledì che le autorità ucraine hanno perso il controllo delle province di Donetsk e Lugansk, che sono ora amministrate dai separatisti russi.

Nel frattempo, il Fondo Monetario Internazionale ha approvato un pacchetto di aiuti da 17 miliardi di dollari all’Ucraina, con la speranza di poter elargire la prima tranche di aiuti al paese già dalla prossima settimana. Kiev dovrà alzare le bollette energetiche delle case del 40% come una delle clausole del salvataggio.

17 miliardi di dollari in prestito dal Fmi, il suicidio dell’Ucraina

Il Fmi aizza alla guerra e mette Fratelli contro Fratelli

A commento della notizia, Zero Hedge riporta come “Gazprom verrà pagato, l’Ucraina ha i suoi soldi, e le porte restano aperte per gli Stati Uniti e l’Unione Europea nell’obiettivo di assumere sempre più influenza nella nazione divisa. Ma c’è un problema nelle clausole del FMI:
se il governo ucraino perde il controllo effettivo dell’est del paese, i 17 miliardi di dollari di pacchetto verranno rivisti. Che, tradotto, significa andate in guerra con le forze russe (e anche con la Russia stessa se è Putin il problema nel paese) o non avrete i soldi“.

antidiplomatico.it



   

 

 

1 Commento per “Fmi, clausola capestro per il prestito di 17 miliardi all’Ucraina”

  1. I soliti contratti capestro dei forti sui deboli. Vomito.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -