Boldrini: “Le quote rosa sono un male necessario”

boldrini3 magg – Le quote rosa sono un “passaggio umiliante”, ma necessario perché in futuro non ci sia bisogno di creare con delle legge una parità di genere in politica e nelle istituzioni. Per questo “sono un male necessario” secondo la presidente della Camera, Laura Boldrini, che in un incontro con alcune rappresentanti della società civile di Rimini, ha ammesso di “detestare” le quote rosa.

“Non amo i recinti, detesto le quote rosa – ha detto Boldrini -, ma in una società come la nostra in cui solo il 47% delle donne lavora e i salari sono così diversi, ritengo che purtroppo siano il male minore”. “A me non piacciono – ha aggiunto – ma sono il male necessario per non averle più per le nostre figlie”.
Secondo la presidente della Camera le quote rosa “oggi sono un passaggio necessario, domani non lo sarà più”. Quindi “non mi lusingano, non mi fanno piacere, ma non viviamo nel mondo dei sogni. Anche se è un passaggio umiliante, lavoriamo per le nostre figlie”.
Boldrini, durante l’incontro, ha evidenziato quanto sia positivo che il 30% dei parlamentari sia donna, “ma c’è solo un presidente di Commissione donna: questo dimostra che c’è ancora tanto da fare”. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -