Padre uccide l’uomo che tormentava la figlia

spara1 mag – Marco Monaco, 27 anni, è stato ucciso nella notte a Marino, sui Castelli Romani, in via Marcantonio Colonna. Il colpo di pistola che l’ha ucciso è stato sparato dal padre della sua compagna, Enrico Muntoni. L’uomo aveva regolare porto d’armi, è stato esploso un unico colpo.

La vittima, residente a Zagarolo, si era recata a Marino per provare a ricucire un precedente litigio con la sua compagna. Alla base del diverbio, avvenuto poche ore prima, l’insofferenza di lei per la lontananza dai genitori. Dopo una lite, l’ennesima, il 27enne avrebbe spintonato la compagna, la quale avrebbe così deciso di tornare a casa dai genitori, a Marino, insieme al figlio di 20 mesi.

Monaco ieri sera voleva chiarire la situazione. Telefonate insistenti, grida via cellulare, parole grosse, accuse ai genitori. Dal cellulare si è poi passati alla visita a casa. L’uomo citofona e reclama il figlio di appena 20 mesi. Scattano gli insulti, Monaco accusa i genitori di lei di essere causa dei problemi di coppia..

Dopo una lite il 54enne Enrico Muntoni ha estratto la pistola legalmente detenuta ed ha esploso un colpo di pistola che ha centrato Monaco al cuore. Poi è scappato, ma la fuga è durata poco. I carabinieri l’hanno fermato nei pressi del campo sportivo: dovrà rispondere di omicidio volontario.

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -