Arabia Saudita: vittime della ‘nuova Sars’ salgono a 102, casi +73%

sars28 apr. – L’epidemia del coronavirus Mers (Middel East Respiratory Syndrome, ribattezzato ‘nuova Sars’) in Arabia Saudita ha causato ad oggi 102 morti mentre i casi accertati sono ormai 359, il 73% in piu’ rispetto al mese precedente. La Mers, che ha iniziato a mietere vittime nel regno dall’aprile 2012, e’ considerato il cugino piu’ letale ma meno trasmissibile della Sars.

L’epidemia di Sars iniziata nel 2003 in Asia colpi’ 8.273 pesrone ma solo il 9% di loro mori’. Il tasso di mortalita’ della Mers (originariamente una malattia diffusa tra i cammelli, passata poi agli umani e da ultimi trasmessa tra tra di loro) e’ di circa il 30% finora. Un caso letale si e’ registrato anche in Egitto ma in Arabia Saudita la paura cresce.

Si e’ anche registrato il caso di 4 medici dell’ospedale King Fahd di Gedda che si sono rifiutati di curare i malati per la paura di esserne contagiati a loro volta e si sono dimessi dall’incarico. Alcuni casi si sono registrati anche nel personale sanitario. Il monarca re Abdullah non sta risparmiando sforzi, nonostante l’eta’, per rassicurare i suoi sudditi. Ha licenziato il ministro della Salute e si e’ recato di persona a Gedda (il centro del focolaio) giovedi’ scorso per rassicurare il suo popolo, che intanto fa incetta di mascherine, diventate ormai merce rara. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -