Roma: madre turca tortura i figli tenuti tra escrementi e uccide il loro cane

bimba16 apr – Madre da incubo: tortura i figli, li tiene tra gli escrementi. Poi uccide il loro cagnolino

Quella raccontata dal Messaggero è una storia allucinante di rara crudeltà.

Una madre di 37 anni, Afef, di origini turche, obbligava i figli a vivere in condizioni tremende. Le due bimbe, di 4 e 10 anni, e il fratello di 16 anni venivano puniti, umiliati, costretti a uno stato perenne di paura. I figli dormivano in una stanza colma di immondizia e di escrementi. Tutta la casa era tenuta in maniera agghiacciante. Il cibo nel frigorifero era scaduto, avariato.

Come è emerso poi dalle indagini, a volte per punizione i bambini venivano rinchiusi sul balcone o abbandonati sul pianerottolo per ore e ore: violenze sia fisiche che psicologiche.

Poi il 4 gennaio dello scorso anno la madre single perde letteralmente la testa. Probabilmente per punire ulteriormente i figli concentra le sue attenzioni sull’amata cagnolina di razza dei bambini, un Jack Russel. Dopo l’ennesima lite la donna avrebbe avrebbe preso in braccio il cane e l’avrebbe scaraventato fuori dalla finestra di casa: dopo il volo dal secondo piano il cane è morto sul colpo.

Scrive il Messaggero:

E’ stato proprio quell’atto di crudeltà estrema a spingere il maggiore dei figli di Afef a precipitarsi dalla polizia per denunciare la madre e raccontare agli agenti una verità dai contorni agghiaccianti. Ora, su richiesta del pm Antonio Calaresu, la mamma senza cuore è stata rinviata a giudizio per maltrattamenti su minori e su animali. Accuse pesantissime di cui la donna, difesa dall’avvocato Paola Ascani, dovrà rispondere a processo.

I figli hanno deciso di dire “basta” e di chiedere aiuto alle forze dell’ordine dopo la morte del loro unico piccolo grande amico, quel cucciolo di Jack Russell.

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -