Norvegia: immigrati mandano figli a studiare in Paesi di origine

scuola10 apr – In Norvegia centinaia di immigrati mandano ogni anno i figli a studiare all’estero, soprattutto nel paese di origine. I genitori, infatti, hanno scarsa fiducia del sistema scolastico scandinavo perché tratta i loro bambini come alunni di serie B. Specie in ragione del fatto che non conoscono bene il norvegese.

Questo poco esplorato aspetto dell’immigrazione nordica è stato analizzato in dettaglio dall’Istituto per le ricerche sociali di Oslo. Secondo il quale il fenomeno coinvolge particolarmente i somali-norvegesi. Molti di loro, infatti, preferiscono inviare i piccoli ad istruirsi in Somalia, Kenya, Egitto. Ma anche stranieri di origine pakistana o irachena optano spesso per questo modello educativo.

Oltre a credere che l’apprendimento sarà più efficace fuori della Norvegia, sostengono i ricercatori, i genitori vogliono dare ai figli anche l’opportunità di un più stretto contatto con la cultura di provenienza. Grazie ai redditi scandinavi, poi, potranno garantire ai bambini un migliore tenore di vita in quei paesi rispetto a quello che potrebbero permettersi in nord Europa.

http://www.west-info.eu/it/loro-oslo-i-figli-mandati-a-scuola-in-kenya/



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -