Codacons: “La classe politica è responsabile dell’impoverimento degli italiani”

poverta-vecchietta

9 apr – Il dato Istat sul potere d’acquisto delle famiglie, calato dell’1,1% nel 2013, dimostra come i Governi che si sono succeduti negli ultimi anni abbiano totalmente fallito, aggravando la situazione economica degli italiani – afferma il Codacons. La riduzione della capacità di spesa dei cittadini, si traduce automaticamente in un drastico e generalizzato taglio dei consumi. Nel 2013, infatti, gli italiani hanno speso la bellezza di 21,6 miliardi di euro in meno rispetto all’anno precedente. E minore potere d’acquisto equivale anche a ridurre la spesa in settori primari come l’alimentazione, comparto dove le famiglie nel 2013 hanno speso 3,6 miliardi di euro in meno.

“La classe politica è responsabile dell’impoverimento degli italiani attestato oggi dall’Istat – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Sono anni che chiediamo di aumentare il potere d’acquisto delle famiglie per far ripartire l’economia nazionale, salvare il commercio e ridare fiato a migliaia di imprese, ma i vari governi non hanno saputo far altro che aumentare le tasse e spendere soldi per salvare le banche, attraverso scelte scellerate di cui oggi si raccolgono i tristi risultati”. OPI



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -