Gli Usa hanno finanziato il Twitter cubano per favorire la rivolta a Cuba

cuba4 apr – L’amministrazione Obama ha creato e finanziato in segreto a Cuba un social network assimilabile a Twitter ma pensato per i cellulari, noto come ZunZuneo, per alimentare la rivolta politica nel Paese e indebolire il governo comunista. È quanto risulta da un’inchiesta di Associated Press.

Da documenti e interviste emerge che l’Agenzia Usa per lo sviluppo internazionale (Usaid) ha adottato diverse tattiche per nascondere il suo coinvolgimento nel cosiddetto ‘Twitter cubano’, creando per esempio front companies e facendo arrivare i finanziamenti tramite una banca con sede alle Cayman in modo da nascondere il percorso del denaro. La piattaforma consisteva in un servizio di messaggi di testo che avrebbe potuto essere utilizzato per organizzare manifestazioni di impronta politica.

Il nome del progetto conteneva direttamente un richiamo a Twitter: ZunZuneo è infatti il termine con cui nello slang cubano si indica il cinguettio di un colibrì. Nel suo picco, il social network aveva oltre 40mila iscritti, i quali però erano inconsapevoli che si trattasse di una piattaforma sostenuta dagli Stati Uniti. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -