Mogherini regala 2 mln di euro per l’emergenza in Centrafrica

mogher1 apr – I tre leader religiosi della Repubblica Centrafricana, il reverendo protestante Nicolas Guerekoyame-Gbangou, Monsignor Dieudonné Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, e l’imam Omar Kobine Layama, sono stati ricevuti dal Sottosegretario Giro su espressa delega del Ministro Mogherini per dimostrare la solidarietà ed il sostegno dell’Italia al lavoro di riconciliazione che stanno conducendo nel Paese.

“Si tratta di un gesto d’attenzione che l’Italia vuol dare a questo Paese, dove è in corso uno scontro alimentato da recenti divisioni religiose. L’Italia partecipa alla missione di stabilizzazione della UE nel Paese e contribuisce con 2 milioni di euro in aiuti d’emergenza”, ha dichiarato il SS Giro.

Durante l’incontro è stata confermata la disponibilità italiana a valutare un ulteriore sostegno per il controllo delle frontiere e per il settore agricolo. Con 2,5 milioni di persone bisognose d’assistenza, il Paese centroafricano tenta la via della riconciliazione politica, avendo scelto un presidente  di transizione, Cathrine Samba Panza, e con elezioni generali previste per settembre 2015.

, il reverendo protestante Nicolas Guerekoyame-Gbangou, Monsignor Dieudonné Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, e l’imam Omar Kobine Layama, sono stati ricevuti dal Sottosegretario Giro su espressa delega del Ministro Mogherini per dimostrare la solidarietà ed il sostegno dell’Italia al lavoro di riconciliazione che stanno conducendo nel Paese.

“Si tratta di un gesto d’attenzione che l’Italia vuol dare a questo Paese, dove è in corso uno scontro alimentato da recenti divisioni religiose. L’Italia partecipa alla missione di stabilizzazione della UE nel Paese e contribuisce con 2 milioni di euro in aiuti d’emergenza“, ha dichiarato il SS Giro.

Durante l’incontro è stata confermata la disponibilità italiana a valutare un ulteriore sostegno per il controllo delle frontiere e per il settore agricolo. Con 2,5 milioni di persone bisognose d’assistenza, il Paese centroafricano tenta la via della riconciliazione politica, avendo scelto un presidente  di transizione, Cathrine Samba Panza, e con elezioni generali previste per settembre 2015.



   

 

 

2 Commenti per “Mogherini regala 2 mln di euro per l’emergenza in Centrafrica”

  1. giuseppe condoluci

    ma a noi italiani padri di famiglia disoccupati e sfrattati chi ci aiuta? qui siamo arrivati all’assurdo e a comportamenti contro natura come solo una ideologia luciferina come quella di sinistra sa fare! ma come? siamo noi rovinati e senza soldi per mangiare e questi geni della politica vanno in Africa a regalare soldi che puntualmente finiscono nelle tasche dei soliti amministratori africani che in quanto a corruzione sono secondi sola agli italiani! in Europa urge un ritorno prepotente e deciso di una politica di destra forte e risoluta…..da mani pulite in poi in Italia il PC e i suoi derivati ha devastato il paese consegnandolo mani e piedi ai poteri finanziari Europei…vecchi e fedeli ‘amici’ di questa Luciferina ideologia…….con 2 milioni di Euro qualche migliaio di disoccupati Italiani ci vivono benissimo…. e poi il PD sguinzaglia Equitalia e fa tagliare gas e luce agli Italiani in miseria, nel mentre pagano le bollette a tutti i campi rom intenti a rubare di tutto e a tutti!! w Il Duce! unico vero grande statista che questo islamizzato paese abbia mai avuto….

  2. 2 milioni al CentrAfrica, 30 milioni al Libano, Poi arriva il turno dell’italiano povero che chiede aiuto e le strutture preposte negano l’aiuto perchè, ovviamente, per l’italiano i fondi non ci sono mai!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -