La Troika ordina alla Grecia di salvare le banche e importare latte dall’estero

 

31 mar – Il Parlamento ellenico approva un pacchetto di riforme richieste dalla Troika per sbloccare una nuova tranche da 8,5 miliardi di aiuti. Ma il governo del Premier Anotonis Samaras perde pezzi.

La misura più controversa del pacchetto è quella sulla ricapitalizzazione delle banche. Espulso dal gruppo parlamentare immediatamente dopo il voto, al quale si era opposto, un veterano del Pasok quale Nikita Kaklamanis. Discussione infuocata inoltre tra il Premier e l’ex Premier Papandreou che pure non ha appoggiato la maggioranza. Evitata per lui l’espulsione. Ma le misure sono alla fine passate con appena 151 su 300 deputati.

Come la Troika sta distruggendo la Grecia per ricapitalizzare le banche

Grecia, stress test sulle banche: buco da 6,4 mld di euro

Un terremoto per l’esecutivo che sopravvive con la pressione costante della piazza e attende con timore le amministrative tra due mesi. L’altro punto controverso delle misure richieste da Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale era la riforma sulla definizione di latte fresco, ora con scadenza a 9 giorni invece che i 5 attuali, per facilitare le importazioni dall’estero.

troika2



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -