Furti e rapine in mezza Italia, arrestati quattro romeni

romeni31 mar – Sono ritenuti responsabili di almeno una decina di spaccate registrate fra Padova e provincia e di altre cinque a Pisa, ma pare che nel giro di una ventina di giorni abbiano girato l’Italia con incursioni anche a Mantova, Torino e Pordenone. A finire in manette una banda di quattro ladri di origine romena che colpiva soprattutto in bar e tabaccherie.

VIDEO: La spaccata a Saonara dello scorso 3 dicembre

BANDA ORGANIZZATA. Il sodalizio criminale, che a Padova è entrato in azione soprattutto fra gennaio e febbraio, agiva procurando anche danni ingenti agli esercizi pubblici presi di mira. I quattro sfondavano le vetrine, rubavano sigarette, valori bollati e slot machine piene di monete. Si tratta di un gruppo ben organizzato che si muoveva con notevole maestria, senza restare mai più di sette o otto giorni nello stesso posto. La tecnica era sempre la stessa: mentre uno faceva da palo gli altri si dedicavano alla rottura della saracinesca anche con molta violenza. Arraffato il bottino lo nascondevano in luoghi appartati per poi dividersi, nascondersi nei paraggi, e tornare a riprenderlo successivamente.

LA CATTURA. Le indagini sono partite dalle denunce collezionate da un componente della banda, beccato più volte con arnesi atti allo scasso. Inoltre la polizia scientifica aveva rilevato una sua impronta durante un sopralluogo per una spaccata in una tabaccheria di Saonara. Al termine di un lavoro di indagine i malviventi sono stati sorpresi con le mani nel sacco: la polizia di Padova li ha seguiti fino a Pisa dove sabato notte sono entrati in azione introducendosi in un negozio dopo aver divelto la saracinesca, per poi nascondere i sacchi con il bottino lungo un argine. Dopo un lungo inseguimento è scattato l’arresto in flagranza. Gli agenti della squadra mobile hanno recuperato la refurtiva ricavata dall’ultimo raid: denaro, stecche di sigarette e valori bollati per un ingente valore complessivo.

I COLPI NEL PADOVANO. Al gruppo vengono attribuiti vari furti aggravati commessi a Padova:

  • Il 20 novembre 2013 ai danni della libreria Upsel Domeneghini in via Venezia n. 9/b;
  • Il 23 novembre 2013 al bar Centrale di Rubano in via Rossi 86;
  • Il 3 dicembre 2013 alla ricevitoria tabacchi di Saonara in via Roma;
  • Il 10 dicembre 2013 ai danni de “Il chicco d’oro” , tabaccheria/bar di via del Commissario 32 a Padova;
  • Il 19 dicembre 2013 ai danni del White bar a Cadoneghe in via Gramsci 56/a;
  • Il 24 dicembre 2013 ai danni della tabaccheria “Schiavon Rita” a Padova in via Pontevigodarzere 180;
  • Il 26 dicembre 2013 ai danni dell’enoteca Le Bellussere in via dei Colli 105;
  • Il 17 gennaio 2014 al bar “Girasole” a Casalserugo in via Dante 4/a;
  • Il 21 gennaio 2014 ai danni della “Tabaccheria 65” a Due Carrare, via Mezzavia 78;
  • Il 22 gennaio 2014 ai danni del bar La Piazzetta in via Facciolati;
  • Il 23 gennaio 2014 ai danni della tabaccheria Re Artù in via ss. Fabiano e Sebastiano 34;
  • Il 4 febbraio 2014 ai danni della tabaccheria Chiarentin in via Piovese 6 (alle ore 2 circa e poi ritornati alle ore 5).


www.padovaoggi.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -