Comune Torino: scene da baraccone per la revoca cittadinanza a Mussolini

torino

 

TORINO, 31 MAR – Bandiera e inno comunista in Consiglio comunale, a Torino: finisce in bagarre la discussione della mozione per revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Ad attuare la protesta i consiglieri della Lega Nord. “Ci sono questioni più urgenti per i cittadini”, ha detto il capogruppo Fabrizio Ricca, che ha ricordato come Torino ancora oggi dedichi uno dei suoi corsi all’Unione Sovietica. Il consigliere radicale Silvio Viale ha replicato esibendo sul petto un stella di David.



   

 

 

2 Commenti per “Comune Torino: scene da baraccone per la revoca cittadinanza a Mussolini”

  1. i comunisti non conoscono vergogna

  2. E’ demoralizzante,sono passati 70 anni! Ancora questa solfa, non la smetteremo mai di farci del male.A chi o a che cosa servono questi rigurgiti anti… Io sono nato in una famiglia di autentici anti fascisti ed anti comunisti,Ora sono anni ed anni che non ne parliamo piu’ e’ finito tutto, per fortuna, cerchiamo di lasciare al giudizio della storia quel miserabile periodo, e’ storia, ormai.Dobbiamo consolidare la nostra democrazia, ragioniamo come deve un popolo unito; non ci servono contrapposizioni ideologiche, dobbiamo farlo per il nostro paese, per l’Italia.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -