Ncd, Alfano: “Tra la patria e un partito (Forza Italia) ho scelto l’Italia”

alfano

Agrigento, 29 mar.-  – “Non siamo qua perché abbiamo cambiato partito, ma perché abbiamo fondato un nuovo movimento politico che tra due settimane avrà la sua Assemblea costituente, che nasce grazie a un agrigentino come me che ha provato a cambiare l’Italia. Tra la patria e un partito ho scelto l’Italia, tra Italia e Forza Italia ho scelto l’Italia…”. Così il ministro dell’Interno Angelino Alfano dal palco del Teatro Pirandello di Agrigento, la sua città, dove incontra i simpatizzanti del Nuovo centrodestra. “Non esiste un partito politico che non abbia come base dei valori in cui si crede -dice- Le cose che facciamo devono essere coerenti con i nostri valori”.

“Oggi votare Fi non significa candidarsi alla guida del paese – fa osservare Alfano- perché non c’è un progetto di governo chiaro attorno a Forza Italia, mentre noi diminuiamo le tasse, riformiamo le istituzioni e costruiamo insieme una grande area di chi pensa che la sinistra sia sconfiggibile“. E rincara: “Noi stiamo andando oltre la Prima Repubblica con la riforma del Senato, mentre quelli di Forza Italia da venti giorni non fanno che litigare sulle candidature alle Europee, ma candidino chi vogliono, basta che facciano il bene dell’Italia”.

Tra i temi dell’intervento di Alfano: famiglia, eutanasia e immigrazione. “La famiglia – dice Alfano – è l’elemento che ha permesso di reggere alla crisi. Noi la vogliamo difendere” perché “se frana questo tessuto, crolla tutta l’Italia, il nostro paese” quindi “ci batteremo per le detrazioni per i figli a carico, per le famiglie numerose”. E sull’eutanasia Alfano ritiene che non è il Parlamento che dà o toglie la vita. “Lo Stato non ha diritto a regalare diritti”, sottolinea.

Alfano parlando poi di immigrazione afferma: “Abbiamo speso finora 9 milioni di euro, 300 mila euro al giorno perché siamo campioni di accoglienza, perché non vogliamo che si verifichino altre stragi di Lampedusa, ma abbiamo il dovere di garantire sicurezza”. L’Italia, aggiunge, “è determinante per le scelte sull’immigrazione e l’Agenzia Frontex deve proteggere questa frontiera”. Oltre il Mediterraneo “in Nordafrica, ci sono tra le 300 e 600.000 persone” pronte a venire. (Adnkronos/Ign)



   

 

 

2 Commenti per “Ncd, Alfano: “Tra la patria e un partito (Forza Italia) ho scelto l’Italia””

  1. Perchè ancora parla? Farai la stessa fine di un tuo predecessore (FINI)

  2. Tu e gli altri state là perchè quella benedetta poltrona è più importante di 4 milioni di Italiani mandati alla fame per mano vostra!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -