Erano il terrore della metropolitana, presa banda di stranieri

metroRoma, 27 mar – Di nuovo in manette il terrore dei passeggeri dei mezzi pubblici della Capitale, soprannominato il ninja della metropolitana. Dopo l’arresto del gennaio scorso, pizzicato dai carabinieri a bordo di un treno della linea A, all’altezza della fermata Barberini, questa volta l’uomo, un 35enne giapponese, insieme a una banda di cinque romeni, è stato fermato in via del Tritone, a bordo del bus 492, subito dopo aver sfilato il portafogli dalla borsa di una turista italiana.

Il 35enne, fingendosi un normale turista giapponese, con la scusa di chiedere delle informazioni ha distratto l’ignara vittima, una 36enne italiana. A questo punto sono entrati in azione i complici, cinque cittadini romeni di età compresa tra i 24 e i 56 anni, che hanno sfilato il portafogli dalla borsa della donna. Sfortunatamente per loro, la scena non è passata inosservata ad una pattuglia dei carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina, impegnata nei quotidiani servizi antiborseggio, che li ha subito bloccati.

Tutta la banda, dopo l’arresto, è stata accompagnata in caserma, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. Il portafogli con i soldi recuperato dai carabinieri è stato riconsegnato alla 36enne.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -