Il Pentagono ricatta l’Italia: se tagliate gli F35 salirà il prezzo

f3526 mar. – Se l’Italia dovesse effettuare ulteriori tagli ai 90 F-35 che il governo Monti si era impegnato ad acquistare (rispetto ai 131 iniziali) il costo unitario di ogni avveniristico caccia stealth F-35 saliranno del 2-3%.

Questo se saranno anche confermati i rinvi di Canada e Turchia. Lo ha annunciato in un’audizione al Congresso il generale di squadra aerea Chris Bogdan, capo del programma al Pentagono, che ha anche reso noto che l’attesa nuova versione del software attesa da Lockheed Martin potrebbe subire un ritardo da 4 a sei mesi .

La MOgherini , evidentemente poco informata, cerca di difendere gli Usa: “Non credo che Obama si riferisse all’Italia e agli F35 quando lamentava un calo negli investimenti militari di alcuni paesi. In Italia partiamo dalle esigenze, vediamo quali sono le minacce e agiremo di conseguenza”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Federica Mogherini a Otto e mezzo, su La7 “Interverremo non solo sugli F35 ma su tutta la spesa militare – ha aggiunto il ministro – un processo che vede coinvolto tutto il parlamento”

 



   

 

 

2 Commenti per “Il Pentagono ricatta l’Italia: se tagliate gli F35 salirà il prezzo”

  1. Fossi un ministro di questa Nazione li inviterei a bombardarmi con gli F-35 poi te li pago

  2. ersilia guida

    a che ci servono questi aerei se abbiamo gente che non lavora e non può mangiare

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -